Il mercato si affronta con l'innovazione

Riportiamo l'intervista che Lucia Garofolini, Architetto e Home Stager, ha fatto ad Emilio, il fondatore di MARUSSICH Immobiliare.


Ringraziamo lei e www.homestagingitalia.it per la bellissima chiacchierata.


"La figura dell’Agente Immobiliare deve far fronte ad un difficile mercato. I cambiamenti sociali ed economici, un’offerta superiore alla domanda, un alto tasso di disintermediato ed una fiducia da conquistare.

Molte agenzie restano ancorate a metodi tradizionali ma altre hanno intrapreso un percorso innovativo.

Appartiene a questa categoria MARUSSICH Immobiliare, un’agenzia che nei suoi trent’anni di attività si è guadagnata il rispetto e la fiducia dei suoi clienti.

Oggi abbiamo il piacere di presentare il suo titolare Emilio Marussich.


Buongiorno Emilio, la tua esperienza parte in grandi gruppi per poi arrivare alla creazione della tua agenzia, come vedi oggi la figura dell’Agente Immobiliare?

Buongiorno Lucia, quest’anno sono trent’anni che opero orgogliosamente come agente immobiliare. Ho avuto esperienze in grandi gruppi internazionali come RE/MAX ed industriali come PIRELLI RE, e oggi sono attivo a Melzo con la mia agenzia – MARUSSICH Immobiliare – un’agenzia indipendente che aderisce, in qualità di fondatrice, al consorzio immobiliare RE POINT Group, costituito da 21 agenzie ubicate nella province di Milano, Monza e Como.

Quello dell’agente immobiliare è un lavoro in costante evoluzione. Oggi un agente deve essere un punto di riferimento per il proprio cliente, un esperto di marketing immobiliare e un grande conoscente (e quindi fruitore) delle novità del mondo digital. Deve quindi coniugare preparazione e nuove tecnologie.


Il mercato è cambiato e allo stato attuale il mediatore immobiliare si deve confrontare anche con banche e portali. Come si affronta una situazione così complessa?

Siamo abituati a competere anche con figure professionali non abilitate. La legge Europea appena approvata introduce il concetto di conflitto di interesse per gli istituti bancari e l’incompatibilità alla mediazione dei loro dipendenti. Tutto risolto? Vedremo…


Il discorso portali è molto diverso. Da anni l’agente immobiliare classico e tradizionale affida loro la propria comunicazione e le proprie fortune. Noi di MARUSSICH immobiliare non abbiamo voluto dipendere dai portali immobiliari ed abbiamo cercato metodi proprietari.

Ovviamente i portali fanno parte del nostro carnet di servizi differenziali ma, nel tempo, abbiamo costruito una serie di strumenti esclusivi – dedicati al venditore – in grado di rendere la sua esperienza unica.


Nel mondo degli Agenti Immobiliari si parla molto di collaborazione, c’è chi è a favore e chi non la ritiene un’opportunità. La tua agenzia fa parte di una MLS (Multiple Listing Service: metodo che prevede la condivisione e la pubblicizzazione degli immobili tra le agenzie aderenti) che cosa ha spinto te ed i tuoi colleghi a crearla?

RE POINT Group nasce nel 2010, in un momento di mercato molto particolare. La crisi costringeva tantissime piccole realtà – non solo immobiliari – a chiudere i battenti, così, con un gruppo di colleghi, abbiamo dato vita a un consorzio che, giorno dopo giorno, continua a darci più soddisfazioni. La nostra non è un’unione aleatoria, di nome diciamo, in RE POINT Group la collaborazione in MLS è strutturata in ogni passaggio, con regole d’ingaggio chiare e un codice deontologico al quale tutti hanno aderito.

Questo lavoro – enorme all’inizio – ci ha permesso di regalare al mercato un’alternativa ai soliti franchising e agenzie indipendenti: un gruppo di agenzie con una proposta completamente orientata verso la soddisfazione del cliente.

Colgo l’occasione per comunicarti, in anteprima, che il 27 giugno il RE POINT Group sarà a Roma per fondare, assieme a tante altre agenzie nazionali, la Confederazione delle Microreti, un nuovo e grande MLS a livello nazionale.


Quando ti ho conosciuto avevo trovato molto interessante il fatto che la tua agenzia fosse diversa dalle tante con cui ero venuta in contatto. L’appartenenza ad una rete e la proposta di tanti servizi per andare in contro alle esigenze dei tuoi clienti e per risolvere le loro problematiche è sicuramente un valore aggiunto, ma quanto impegno richiede?

Tanto. Per far sì che MARUSSICH Immobiliare sia e rimanga un’agenzia dove si incontrano esperienza ed innovazione, in grado di fornire al cliente sempre nuovi strumenti per vendere casa, bisogna sempre tenersi aggiornati, essere curiosi, guardarsi in giro e non accontentarsi mai. Questo comporta fatica, richiede tante energie, ma alla fine le soddisfazioni che porta sono sempre superiori a tutto il resto.


Il tuo impegno è riconosciuto da chi si è affidato a te e infatti la tua agenzia ha un’ottima reputazione. Nonostante questo sei sempre attento alle novità, disposto ad aggiornarti e ad inserire nuovi servizi. E’ questa la chiave per conquistare la fiducia dei nuovi clienti e fidelizzare chi ti ha già scelto?

Hai colto nel segno. In 30 anni abbiamo avuto la fortuna di offrire il nostro servizio a tante persone e questo ci viene riconosciuto.

Nella nostra zona di specializzazione, siamo gli unici a proporre l’Open House in modo strutturato come strumento di vendita, e sono anni che utilizziamo fotografi professionali, planimetrie 2D e 3D e rendering per le nostre soluzioni immobiliari.

Da poco, e ancora una volta per primi, abbiamo introdotto dei modellini in scala – costruiti grazie alla stampante 3D – che ci permettono di proporre l’immobile con il massimo del dettaglio e della chiarezza.

Secondo noi, uno dei compiti più importanti dell’agente immobiliare (e, allo stesso tempo, una delle caratteristiche che distinguono chi lavora bene da chi non lo fa) è la qualifica del cliente. Tutti questi strumenti ci permettono di farlo senza far perdere tempo prezioso a noi o ai clienti, cosa che poi si riflette nella qualità della compravendita.

A tutti questi strumenti, aggiungiamo trent’anni di esperienza e clienti soddisfatti, una combinazione in grado di guidare ogni persona in una compravendita immobiliare sicura e soddisfacente.


Nella tua ricerca di innovazione e nuovi servizi sei arrivato anche all’ home staging. Sei stato uno dei primi agenti ad interessarsi a questo strumento di marketing. Che risultati hai ottenuto?

Utilizziamo l’home staging in modo continuativo ormai da un paio d’anni, e i risultati sono stati da subito interessantissimi. In molti casi siamo riusciti a vendere l’immobile a una velocità incredibile: una casa “trattata“ con l’home staging ha sempre una marcia in più rispetto a quelle che non lo sono. È uno strumento talmente efficace che abbiamo iniziato a sfruttarlo anche nei cantieri, dove prepariamo un appartamento campione in grado di colpire e farsi enormemente apprezzare dai possibili compratori.


La tua agenzia è molto dinamica e recentemente ho notato altri cambiamenti, a quali altre novità stai lavorando?

Una delle caratteristiche che più ci distingue è quella di non fermarci mai, di non pensare a dove siamo arrivati ma verso dove ci stiamo dirigendo. È per questo che sono trent’anni che proponiamo servizi innovativi, e il nostro “arsenale per il venditore” è sempre pronto a crescere e diventare più efficace. Tra le novità che proprio in questi giorni stiamo testando con enorme soddisfazione, sono le riprese – di proprietà esclusive – con i droni. Una tecnica che emoziona, un modo diverso di visionare l’immobile anche dall’alto.

Dai primi di luglio saremo pronti con il nostro progetto principe: le visite virtuali con visore VR. Questa Lucia è proprio un’anteprima per il tuo blog. Tutti i nostri immobili potranno essere visionati, grazie ad un visore 360, comodamente seduti sul proprio divano di casa.


Emilio, grazie per il tempo che mi hai dedicato e buon lavoro"


Scritto da: Emilio Marussich

26-06-2019




Vuoi vendere o comprare un immobile? Contattaci!